Labirinto Comunicazione, design e pubblicitĂ  a Modena

Gin TABĂ€R

Lo storytelling per costruire una brand identity emozionale.

Immaginate una nebbia così fitta e densa che la si può quasi toccare: avvolgente e protettiva come uno di quei vecchi tabarri che indossavano gli uomini della bassa emiliana. E’ da questa fotografia, così iconica e vera, che comincia la storia di Tabàr, il Premium Gin di del liquorificio Casoni di Finale Emilia.
Per creare l’identità di questo brand siamo partiti dal fascino delle sue terre d’origine, evocando un mondo antico, legato alla Bassa Padana e alle sue tradizioni.
Tutto il lavoro comincia con un’analisi preliminare del prodotto e della concorrenza, per individuare il posizionamento e il filo conduttore dello storytelling per dare vita a un brand capace di trasmettere le suggestioni legate a queste zone rurali.
Primo tassello di questa narrazione è il naming: la creazione del nome “Tabàr”, derivato dal dialetto finalese, si è ispirata alle tradizioni della bassa. Il Tabarro è il tipico mantello di panno invernale: il simbolo di una terra avvolta nella nebbia, che ha portato successivamente alla realizzazione del key visual di tutto il brand: un uomo, incorniciato da due alberi spogli, che cammina verso lo spettatore quasi a includerlo nella storia.
Cuore del progetto è la bottiglia del Gin: un vetro con ampia superficie continua per accogliere lo sviluppo del racconto e valorizzare l’effetto nebbioso. Una prima serigrafia bianca, sullo sfondo, è stata fatta per creare la foschia opaca ed evitare riflessi fastidiosi una volta illuminata dalle luci del bar; la seconda serigrafia nera e rossa, è invece per le immagini in superficie.
Questa raffigurazione simbolica, così come tutto il concept del Tabàr, prendono vita nel video promozionale e nelle promo card realizzate per presentare questo nuovo brand a tutti i migliori bartender d’Italia e al pubblico dei consumatori più attenti ai quali Tabàr è destinato. Una narrazione che puoi vivere ed eplorare per scoprire tutte le sensazioni di Tabàr al sito www.gintabar.it

project
project
project
Back to Top